36° Festival La Versiliana

La Versiliana 2015 :  da giugno a fine  agosto, oltre cento eventi tra spettacoli e incontri per tutti i gusti.

43 SPETTACOLI IN CARTELLONE Prosa, danza, musical nel grande teatro all’aperto della Versiliana , le letture di Iliade al Pontile di Marina di Pietrasanta, la scena contemporanea di “Versiliana Upgrade Festival” al teatro delle Scuderie Granducali di Seravezza. Ma anche concerti, comici e one man show nel parco per la sezione “Versiliana Extra!” . E ancora i celebri “incontri al Caffè de La Versiliana” per due mesi di intrattenimento culturale e tanti tanti eventi dedicati ai bambini.

 Ricco e articolato, ma soprattutto innovativo e di assoluto livello artistico. Il Festival La Versiliana di Marina di Pietrasanta si presenta per la sua 36° edizione con un programma all’insegna della multidisciplinarietà e dell’alta qualità artistica. Per la prima volta il Festival firmato da Luca Lazzareschi per la direzione artistica, promosso e organizzato dalla Fondazione La Versiliana in collaborazione con il Comune di Pietrasanta, abbraccerà ben 3 palcoscenici diversi, ampliando anche il proprio periodo di svolgimento al mese di giugno ( si comincia il 19)  per arrivare fino alla fine di agosto.  Accanto al tradizionale cartellone di spettacoli di prosa e danza nel grande teatro all’aperto di Marina di Pietrasanta dove la natura si fonde perfettamente con l'arte e lo spettacolo, il Festival della Versiliana si arricchisce infatti di una nuova sezione esclusivamente dedicata alla scena contemporanea, “Versiliana Upgrade Festival” che si svolgerà al teatro delle Scuderie Granducali di Seravezza con 11 serate e torna anche nell’incantevole spazio scenico sulla rotonda del  Pontile di Tonfano, spazio appositamente allestito e già sperimentato con successo lo scorso anno per le letture omeriche sullo sfondo del Mar Tirreno e che quest’anno si presterà alla messinscena in prima assoluta dei 6 spettacoli del ciclo “ILIADE - Un racconto mediterraneo”.

9  sono le prime nazionali in programma all’interno del prestigioso cartellone che vedrà protagonisti i più grandi nomi della danza internazionale e della prosa, ma anche compagnie emergenti e spettacoli di assoluta originalità, grazie anche alla nuova sezione “Versiliana Upgrade Festival” che apre le porte ai nuovi orizzonti della scena contemporanea.

Ma non finisce qui. Se al “Festival” appartengono gli spettacoli di prosa e danza, le performance contemporanee e le letture omeriche al pontile, la Versiliana edizione 2015 accoglierà anche una sezione “Extra!”: il Teatro all’aperto immerso nella pineta legata a Gabriele D’Annunzio ospiterà infatti anche i concerti dei cantautori più popolari così come comici e showman. Da Massimo Ranieri a Enrico Brignano, da Stefano Bollani a Niccolo’ Fabi. E ancora Brunori Sas, i Genesis Piano Project, la Big One cover band dei Pink Floyd,  lo straordinario duo composto da Dodi Battaglia e Tommy Emmanuel fino alla Glenn Miller Orchestra. Tra gli ospiti anche Teresa Mannino, Ale e Franz e Francesco Tesei il mentalista, Giovanni Vernia e i Legnanesi.

“Versiliana Extra!” proporrà 14 serate, che -  in aggiunta al cartellone prosa e danza, ai 6 spettacoli “Iliade, un racconto mediterraneo” sul Pontile di Marina di Pietrasanta e agli 11 di scena contemporanea di Versiliana Upgrade Festival al teatro delle Scuderie Granducali di Seravezza - vanno a costituire un numero totale davvero imponente: ben 43 “alzate di sipario” che la Fondazione La Versiliana realizzerà da giugno a fine agosto in 3 diverse locations.

Non solo, la Versiliana proporrà come di consueto i celebri “Incontri al Caffè” oltre 50 appuntamenti che si svolgeranno tra luglio e agosto all’ombra dei pini cari a D’Annunzio: protagonisti saranno come sempre le più celebri personalità della politica, della letteratura, del cinema, della scienza, della cultura enogastgronomica etc.. che ci terranno compagnia per due mesi interi, ogni pomeriggio a partire dalle 18.30 e a ingresso libero. E ci saranno anche tante attività dedicate ai bambini con spettacoli sempre nuovi per tutta la famiglia messi in scena da compagnie specializzate, così come una vasta scelta di laboratori per imparare divertendosi.

“Versiliana Upgrade Festival – collettiva di scena contemporanea”: la vera grande novità di questa edizione del Festival La Versiliana è l’ideazione e la programmazione di una rassegna specifica dedicata alla scena contemporanea. Per la prima volta nella sua ormai più che trentennale storia il festival presenterà un cartellone “parallelo e integrato”, un festival nel festival dedicato esclusivamente alle nuove realtà della scena contemporanea della prosa e della danza. Grazie alla collaborazione con il Comune di Seravezza e della Fondazione Terre Medicee, il Festival della Versiliana si sposterà per gli eventi di Versiliana Upgrade Festival al Teatro delle Scuderie Granducali di Seravezza. Già dal mese di giugno si alterneranno qui 11 spettacoli, 8 di prosa e 3 di danza, presentati da giovani compagnie pluripremiate e considerate dalla critica più autorevole tra le più interessanti del panorama della nuova scena italiana. Si parte il 19 giugno con Thanks for Vaselina prodotto da Carrozzeria Orfeo. A seguire: L’uomo della Sabbia prodotto da Menoventi il 23 giugno, Bloom’s Day in prima nazionale il 27 giugno, coprodotto da  Argot Studio e Versiliana per la regia di Claudio Collovà e con Sergio Basile, Peperoni Difficili con Rosario Lisma e Anna Della Rosa il 2 luglio, Banane del Teatrodilina l’11 luglio, Antropolaroid con Tindaro Granata il 17 luglio. La rassegna prosegue il 21 luglio con un doppio spettacolo della compagnia I Sacchi di Sabbia che metteranno in scena, alla loro maniera, due titoli diversi in un'unica sera: il Don Giovanni di ispirazione mozartiana e  Piccoli suicidi in ottava rima il 21 luglio della compagnia I sacchi di Sabbia e per finire con Caro George il 25 luglio con Giovanni Franzoni per la regia di Antonio Latella prodotto da Stabile/Mobile. Per la danza faranno parte invece di “Versiliana Upgrande Festival”, il balletto Robinson della compagnia Mk in programma il 30 giugno, lo straordinaria compagnia di arte performativa sperimentale Collettivo cinetico con due atti e due coreografie ovvero, IXI No, non distruggeremo le scuderie granducali e Miniballetto n. 1 in cui il corpo umano danza insieme a una macchina, un drone,  in un duetto da non perdere. Infine la compagnia Balletto Civile di Michela Lucenti, presenterà Ruggito il 14 luglio.

La prosa nel grande teatro della Versiliana: Si comincia il 10 luglio con Simone Cristicchi che porterà in scena il suo spettacolo “Magazzino 18”, regia di Antonio Calenda, accompagnato dall’Orchestra e dal coro delle voci bianche del Festival Puccini di Torre del Lago. Il 16 luglio in prima nazionale Il Festival della Versiliana presenta uno spettacolo di narrazione di e con Vittorio Sgarbi, “Il punto di vista di Michelangelo Merisi, il Caravaggio” spettacolo coprodotto dalla Versiliana insieme a Promo Music. Presenti in cartellone anche due classici della drammaturgia shakespeariana: il 24 luglio in prima nazionale Otello, messo in scena dalla compagnia Gank, con interpreti di grande talento quali Filippo Dini e Antonio Zavatteri per la regia di Carlo Sciaccaluga e il 29 luglio La bisbetica domata con Nancy Brilli per la regia di Cristina Pezzoli. In programma anche due serate ( 16 e 17 agosto) di un grande classico del “family show” ,  “Pinocchio – il grande musical”, con Manuel Frattini, le musiche dei Pooh, regia di Saverio Marconi, musical al 100% italiano prodotto dalla Compagnia della Rancia, compagnia che è sinonimo di qualità e che ha già da diversi anni abituato il pubblico della Versiliana a spettacoli di assoluto livello. 

La danza nel grande teatro della Versiliana: nel solco della tradizione che ha fatto della Versiliana il palcoscenico d’eccellenza per la grande danza, il festival 2015 si presenta con una proposta ampia e di indiscutibile valore artistico. Per la prima volta il festival ha l’onore di ospitare la musa italiana della danza internazionale Eleonora Abbagnato, étoile dell’opera di Parigi, che danzerà il 18 luglio con Amilcar Moret Gonzales in Carmen, balletto in due atti di Amedeo Amodio dal racconto di Prosper Merimée. Il 26 luglio la compagnia italiana di tango Naturalis Labor, eccellenza nazionale di questo genere, presenterà  “Romeo y Julieta” con le musiche dal vivo eseguite dal “Tango Spleen Cuarteto”. Il 1° agosto sarà la volta di un’altra grande étoile italiana di prima grandezza, Alessandra Ferri, che presenterà il gala “Evolution” in compagnia di artisti internazionali quali Herman Cornejo, Craig Hall, Tobin del Cuore, Fan-yi Sheu ed altri. Atteso ritorno per i Momix, la compagnia di Moses Pendleton che sarà ospite per due serate, il 12 e il 13 agosto, con il nuovo spettacolo W MOMIX FOREVER, un’antologia delle più belle coreografie della storica compagnia allestito in occasione del suo 35° anniversario dalla fondazione. Per la danza contemporanea la compagnia Artemis Danza torna alla Versiliana, il 20 agosto, con il balletto TOSCA X, coreografato da Monica Casadei sulle più belle pagine musicali della Tosca di Giacomo Puccini.

Iliade – un racconto mediterraneo. Dopo lo straordinario successo della passata edizione con Odissea, la Fondazione La Versiliana sceglie ancora la suggestiva cornice del Pontile di Marina di Pietrasanta per presentare, questa volta in prima assoluta, Iliade – un racconto mediterraneo. Il progetto, firmato da Sergio Maifredi e coprodotto da Teatro Pubblico Ligure e La Versiliana Festival, vedrà protagonisti Tullio Solenghi, Moni Ovadia, Maddalena Crippa, David Riondino e Dario Vergassola, Giuseppe Cederna e Amanda Sandrelli

"ILIADE è il big bang della letteratura occidentale. Nei suoi versi sono racchiusi i geni di tutti i miti, di tutti gli eroi" dichiara Sergio Maifredi, ideatore e regista del progetto.

      Achille, Agamennone, Aiace ed Ettore ma anche Odisseo,  a cui lo stesso Omero dedicherà l'altro grande codice della nostra cultura: l'Odissea, presentata alla Versiliana nella magnifica location del pontile. Ma anche Enea che, profugo, in fuga dalla propria città in fiamme, si vedrà affidato da Virgilio la responsabilità di portare sulle proprie spalle Anchise, il padre, la storia, la sua storia che è la storia vista dalla parte sbagliata, dalla parte di chi è stato sconfitto, e per mano il figlio, il futuro, la fondazione, Roma e l'Impero che verrà.

ILIADE è UN RACCONTO della prima guerra del MEDITERRANEO e quindi la prima guerra mondiale. ILIADE è l'archetipo, il paradigma delle guerre che verranno. Nei suoi versi ci sono il conflitto, l'ira,  l'eroismo, il dolore, il rancore, l'amore, il sangue, le armi, la paura, le madri, le spose, i padri, i figli ma soprattutto vi è la morte. La nera morte umanamente temuta, la bella morte eroicamente cercata. La morte che è fine di tutto e che per questo impone i patti di pace come catarsi finale"

Nel progetto ideato per La Versiliana da Sergio Maifredi e prodotto da Teatro Pubblico Ligure in collaborazione con La Versiliana Festival 2015 il poema di Omero viene affrontato attraverso sei macro nuclei :

 L’IRA DI ACHILLE (libro I)   “IL DUELLO PER ELENA (libro III) -  LA MORTE DI ETTORE (libro  XXII) -   “LA MORTE DI PATROCLO ( libri XVI e XVII) - 6 agosto MADDALENA CRIPPA – “I GIOCHI PER PATROCLO  (libro XXIII) - 13 agosto DAVIDE RIONDINO, DARIO VERGASSOLA “ACHILLE E PRIAMO (libro XXIV)

Ogni episodio costituirà un diverso spettacolo, con una propria autonomia, ed al tempo stesso, per uno spettatore ideale, sarà un tassello del mosaico per andare a ricomporre ILIADE.
ILIADE - UN RACCONTO MEDITERRANEO restituisce alla narrazione orale, al cantore vivo e in carne ed ossa di fronte a noi, le pagine dell’ILIADE che dagli anni della scuola abbiamo letto in silenzio.